COME MI VEDONO GLI ALTRI? -

PSICOLOGA PSICOTERAPEUTA SESSUOLOGA - Dr. Giovanna Are

logo


COME MI VEDONO GLI ALTRI?

Una preoccupazione fissa e dilagante é: COME MI VEDONO GLI ALTRI?

A dare una risposta il dibattito culturale, scientifico e il riscontro vanno di pari passo.
L’esigenza di ricevere riconoscimento ed approvazione altrui , in giusta misura é una molla utile, gratificante con risvolto sociale positivo. Si nasce “relazionati” e come tali lo richiedono l’affermazione della nostra identità e il raggiungimento del benessere.
L’ intensità dei pensieri su cosa possano pensare di noi , sentire l’esigenza continua di approvazione e l’incertezza nello scegliere per paura di non essere condivisi o accettati prendono, viceversa, gradualmente, la connotazione di disagio personale ( vedi disturbi di personalità come in certi tipi e sottotipi di narcisisti) di disagio sociale, di dipendenza affettiva.
Viviamo una società poco valoriale, molto frettolosa, nello stesso tempo giudicante, basata sui consumi e
l’efficienza da cui si ricevono feedback ad omologarsi, al posto di inviti a far emergere le proprie potenzialità.
Ne deriva che molte persone rinunciano al diritto di dire di no e di promuovere un confronto per sentirsi poi inadeguati e convivere con i sensi di colpa per cose di cui non hanno alcuna responsabilità.

#depressione #mascherata#pensieri#psicologia#are