PSICOLOGA PSICOTERAPEUTA SESSUOLOGA - Dr. Giovanna Are

logo


Ogni anno mimose e parole per la Giornata Internazionale della Donna.

Ogni anno mimose e parole per la Giornata Internazionale della Donna.Ogni anno mimose e parole per la Giornata Internazionale della Donna.

…ed anche il dibattito se le Donne e gli Uomini sono uguali è sempre aperto e si ripete ! Nei vari elenchi sulle differenze che di tanto in tanto appaiono si avvicendano emotività, senso del dovere, della giustizia .Tendenza all’apprensione , scarsa affidabilità, capacità di equilibrio, instabilità umorale e numerose altre distinzioni. E’ facile riconoscere come secondo il pensiero corrente ancora oggi vengano attribuite e distribuite tra maschi e femmine queste competenze !
Molti atteggiamenti mentali si sono evoluti , la trasformazione culturale e sociale ha prodotto in alcuni ambienti cambiamenti significativi andando ben oltre gli effetti presumibili dalle differenze biologiche e neurologiche stabilite dalla ricerca scientifica. La donna, per esempio cosi empatica, cosi intensamente esposta alla carica emotiva, é più resistente a
sviluppare dipendenza ludopatica malgrado su 10 giocatori 4 siano donne( dati ISPAD ed ESPAD) e si sia appurato che
i motivi sono stress, insoddisfazione , depressione.Le donne si accorgono prima del problema e sono più disposte a farsi curare
e questo ultimo a favore di tutte le forme di dipendenza compresa quella affettiva e da sostanze.
Continueranno gli anni con le mimose e le cerimonie stucchevoli con i pregiudizi ed i luoghi comuni e gli elenchi, si parlerà ancora del color rosa e non di ruoli e di attribuzione di mansioni in relazione a competenze ed abilità.
Ma speriamo, il tutto semplicemente come riti di un’antica tradizione da ricordare.

Per il momento,anche la psicoterapia immaginativa in una delle sue metafore tra le più usate e suggestive lascia che la saggezza sia “maschio” nella persona del “Vecchio Saggio che puoi trovare salendo la montagna dentro una capanna dalla porta sempre aperta ed un pò sgangherata”