logo-Giovanna-Are



Blog

are

Il Test dei Colori. Gratuito dal 12 al 15 Dicembre

25-10-2018

Attraverso il colore ..un Test per conoscere meglio se stessi, il rapporto sentimentale con il/la partner, la capacità di reagire alle diverse situazioni soprattutto lavorative.

Il Test dei Colori dello studioso della psiche Max Lùscher

Gratuito dal 12 al 15 Dicembre 2018

via Don Minzoni, 22 – Rapallo

Per un’approfondita osservazione della psicologia dei giovani ma anche come test proiettivo pere conoscere la personalità degli adulti.

Un TEST, Aziendale – Clinico – Educativo

Il Viaggio che continua attraverso il colore…

Intervista a Franco Egidio Malerba

22-10-2018

“Franco Egidio Malerba è stato il primo astronauta italiano della storia.

Nato il 10 ottobre 1946 a Busalla (vicino Genova), laureato in Ingegneria Elettronica e in Fisica, è decollato il 31 luglio 1992 a bordo dello Space Shuttle Atlantis, raggiungendo l’orbita terrestre cosiddetta bassa nel corso della missione STS-46, della durata di sette giorni.

Ho avuto il privilegio di intervistarlo a San Michele di Pagana e, a proposito di emozioni, ha risposto: si, la “paura” c’è stata; sensazioni di breve durata.

Attenzione e pensieri erano alti e rivolti all’ “Impresa”.

La bandiera italiana issata a fianco di quella americana è stata per Malerba ulteriore motivo di orgoglio.

Gli psicologi non sono mancati, perché “generosamente” messi a disposizione dalla NASA, ma stando al nostro italiano, sono stati utilizzati dalle loro mogli!!!”

Tramonto: l’Estate cede il passo all’Autunno.

28-09-2018

Tramonto: l’Estate cede il passo all’Autunno.

Hai paura di affrontare un cambiamento?

Un momento difficile ti aspetta?

Ti senti in una relazione che non ti dà più felicità,

o in un lavoro frustrante?

Tutto ciò che non conosci già ti mette ansia?

Per sapere come uscire dalla crisi un professionista può aiutarti!

Giovanna Are Psicologa Psicoterapeuta

Consulente Professionale

su appuntamento:

A Rapallo, Via Don Minzoni 22/2A

Tel. 018567796

Su appuntamento

Lunedì – Mercoledì – Venerdì – Sabato (mattina)

A Chiavari, Corso Millo 99

Tutti i giorni dalle 11 alle 19

A Genova, Corso Buenos Aires 11

Il Martedì dalle 13 alle 19

Cormac McCarthy “La Stada” – Einaudi

28-09-2018

“Ce la caveremo , vero papà?

Si.Ce la caveremo.

E non succederà niente di male.

Esatto.

Perchè noi portiamo il fuoco,

Sì, perchè noi portiamo il fuoco.”

Cormac McCarthy “La Stada” – Einaudi

Al di là dei confini del sè – Museo del Damasco di

30-07-2018

Si è svolto Domenica 29 Luglio un interessantissimo evento presso il Museo del Damasco di Lorsica dove ho partecipato presentando una lettura psicologica di alcune opere di Lia Gnecco.

Un incontro davvero stimolante dove ho avuto la possibilità di analizzare insieme ad altri autori le loro opere in chiave psicologica.

Recapiti telefonici

10-07-2018

Si comunica ai gentili pazienti che dal prossimo mese il numero 3356766087 non sarà più attivo.

I riferimenti telefonici resteranno i seguenti:

Tel. 018567796

Cell. 337306187

Cordiali saluti

Training Autogeno e Fiaboterapia – 21 Aprile 2018

13-04-2018

Giornata Studio

Training Autogeno e Fiaboterapia in ambito clinico ed educativo

21 Aprile 2018 dalle ore 9:00 alle 17:30

Villa Durazzo – Partecipazione Evento

12-03-2018

Partecipazione ed interesse per la mia attività di psicoterapeuta nel settore delle Dipendenze Comportamentali in modo particolare della Dipendenza Affettiva e del Gioco d’Azzardo Patologico

9 Marzo 2018 – Conferenza presso Villa Durazzo

01-03-2018

Presso Villa Durazzo

9 Marzo 2018 ore 10:30

Interverrà la Dr.ssa Giovanna Are sulla “Dipendenza Affettiva”.

Camminare Danzando!

17-07-2017

Un breve programma di esperienza corporea per donne, uomini e bambini.

Un percorso di tre incontri attraverso il ritmo, la voce, il corpo e i gesti consente di trasformare i pensieri tristi e malinconici in leggerezza.

Il laboratorio si terrà su prenotazione il mercoledì mattina alle ore 10.00 con il costo di 25 € a persona e verrà condotto da:

Nada Graffigna, Danzamovimentoterapeuta

Dr.ssa Giovanna Are, Psicologa e Psicoterapeuta

Meeting 12-13-14 Maggio 2017

02-05-2017

WORLD INTERNATIONAL MEETING I.S.A.T.A.P. 13 ECM Autogeny & Creativity

12-13-14- MAY 2017

Auditorium San Francesco, Chiavari.

Title: Tecniche di Rilassamento e Stati d’Ansia

Author:Giovanna Are

Abstract

Si sostiene con sempre maggiore convinzione scientifica che l’ansia è la madre

Di tutte le emozioni e questo vale anche per la psicopatologia: non esiste disturbo nel quale

Non compaia una componente ansiosa.Depressione e forme maniacali sono caratterizzate da

Intense esperienze d’ansia : I disturbi correlati all’uso di sostanze si sviluppano ,spesso, come un tentativo di automedicazione rispetto a una forte ansia e il DsM-V ne classifica un gruppo sull’Asse I e i disturbi di personalità del gruppo C sull’Asse II.

Nelle fobie semplici e negli attacchi di panico,nel disturbo ossessivo-compulsivo ,e in quello post traumatico in tutte quelle forme in qui la “preoccupazione “ recita un ruolo fondamentale nelle sue variabili l’ansia è la protagonista per eccellenza.

Prove sperimentali dell’importanza della relazione terapeutica sono state fornite da vari autori e se il “Fattore Umano” si è rivelato uno dei più efficaci predittori del buon esito di una terapia abbiamo comunque molteplici definizione di questo termine.

Il terapeuta deve esprimere empatia, attenzione e rispetto ed efficacia nello spiegare il sintomo e su questo convergono molti pareri. Relativamente al paziente ansioso restano aperte le ipotesi teoriche di come attuare concretamente una buona alleanza terapeutica.

Farsi Amico il Corpo.

Poiché avere paura significa vivere in un corpo sempre in allarme, essere arrabbiati in uno arrabbiato;poiché un fobico è quasi sempre teso e sulla difensiva..

Per cambiare è necessario prendere coscienza delle proprie sensazioni e del modo in cui il corpo interagisce con il mondo circostante.

Un iter terapeutico che aiuta i pazienti a descrivere il vissuto del loro corpo, cioè le sensazioni

Sottostanti alle emozioni (pressione, calore,formicolio e tanto altro) e che li induce alla conoscenza e alla coscienza dei propri gesti e movimenti é un processo che può

Bloccare la spirale ansiosa e portare tranquillità.

Bibliografia:

Damasio, 2000

Lorenzini, 2006

B.van der Kolk 2015

Conferenza

18-04-2017

Bella e interessante conferenza a Spazio Aperto sulla ludopatia a cura di Giovanna Are,qui presentata da Ines Celada. – Con Ines Celada e Giovanna Are.

La violenza sulle donne continua ancora….

09-09-2016

L’ha percossa violentemente. Ora Lei muove un dito, chiude ed abbassa le palpebre, non può fare altro.

Due giorni fa ha osato dire: basta, me ne voglio andare!

Nella vita di coppia, nell’intimità della coppia, Lei si era già espressa voleva più rispetto e meno brutalità.

Lui, ogni volta ha risposto affermando il suo potere pianificato con l’aggressione finale.

Non è impazzito, non ha risposto ad impulsi passionali perché è cosi che si arriva alla violenza nella mancanza del rispetto e del valore della relazione sociale ed affettiva.

ALLERTA DIABETICI GRAZIE ALL’OLFATTO DEI CANI

02-09-2016

Pubblico volentieri questa curiosa e interessante notizia sulla bravura dei nostri fedeli “amici”…

Montecatini Terme vi aspetta dal 6 al 9 ottobre per il lungo weekend dedicato a salute e benessere

Per i diabetici l’ipoglicemia è un grande pericolo, ma grazie allo straordinario olfatto dei cani gli ammalati possono essere avvisati in tempo. Adeguatamente addestrati infatti “gli amici dell’uomo” riconoscono i sintomi dell’abbassamento del livello di zucchero nel sangue e lo segnalano prontamente all’ammalato abbaiando, strusciandosi, oppure azionando l’interruttore della luce o un pulsante d’emergenza per chiamare aiuto, se necessario.

L’utilizzo dei cani per l’allerta diabetici è una tecnica abbastanza recente, ma si sta diffondendo in fretta. “Mentre all’inizio si addestravano prevalentemente cani di razza – afferma Roberto Cocci, presidente di FDT, Federazione Regionale Associazioni Toscane Diabetici – oggi si è visto che praticamente tutti i cani possono imparare. Ciò può contribuire moltissimo a diffonderne l’uso, sia perché l’acquisto di un cane di razza non è alla portata di tutti, sia perché sono già in tanti a possedere un cane che può essere addestrato.” Queste meravigliose sentinelle a quattro zampe si accorgono dell’arrivo della crisi dall’odore della saliva o delle urine del loro padrone. Apprendono a riconoscere questo particolare odore durante specifiche sessioni di addestramento, in cui imparano sia cosa devono fare che le modalità con cui avvertire del pericolo.

Al Festival della Salute i cani per l’allerta diabetici si potranno vedere all’opera, portati dal Centro di addestramento cani di Simila Laiatici che sulle colline pisane, si è specializzato in questa attività.

Vi piace la cioccolata?

02-09-2016

Da tempo si sa che “fa bene all’umore”, che cioccolata e cacao contengono flavanoidi ottimi per la funzione cardiaca.
Ma solo da una recente ricerca si viene a conoscere della sua influenza positiva sul comportamento e sui processi cognitivi, soprattutto per la memoria ed il ragionamento astratto.
I ricercatori:G.E.Cirichton,M.F.Elias..(2016) “Chocolate intake is associated with better cognitive function..” -da Psicologia Contemporanea-
Ma quanta ne possiamo mangiare nessuno lo dice!

Life Skills

01-08-2016

Aiutare nello sviluppo delle ” Life Skills” bambini, adolescenti, giovani in generale e non solo .. é visto come un aiuto indispensabile nei percorsi di crescita.

Sviluppare nei processi educazionali e formativi ” competenze” di vita significa costruire comportamenti equilibrati verso sé stessi e gli altri.

Rinunciare alla violenza in favore della collaborazione e della solidarietà.

Rifiutare la prevaricazione ed amare il dialogo; preferire la conoscenza ai pregiudzi.
Rinunciare alle dipendenze patologiche per essere protagonisti della propria esistenza.

Lo psicoterapeuta in tutto ciò é presente.

“Mind Wandering”

27-06-2016

Lo chiamano “mind wandering” -mente vagante,può trattarsi di sogni ad occhi aperti , del nostro pensiero che si sposta da ciò che stiamo svolgendo ad altro che ci attrae o che ci preoccupa.
Può trattarsi anche di pensieri creativi: la mente vaga e realizza soluzioni.
Ma..quando , prende l’aspetto del rimuginio, quando
non riusciamo ad interromperci e a riprendere l’attività necessaria allora é disfunzionale e diventa opportuna qualche tecnica per ritrovare attenzione e ridurre lo stress.

L’unione tra Vita e Narrazione…

27-06-2016

Chiunque si accinga a leggere o ad ascoltare un racconto ciò che si aspetta di trovare é la vita, non importa se di persone reali o inventate o di animali “umanizzati”. Questa unione tra vita e narrazione ha un’importanza fondamentale in tutto il corso dello sviluppo.(Levorato,2000)

“Nelle narrative la tonalità emotiva é spesso molto forte.Il materiale narrativo innesca numerose emozioni:da quelle più mentali-come la curiosità,l’interesse,il divertimento, la suspance- a quelle più “calde”-come la gioia,la tristezza, la paura- che nascono dal nostro coinvolgimento empatico con gli stati interiori e i punti di vista dei personaggi (Levorato,2000 – Schede di psico didattica per la Scuola Materna 2014:G.:Are)

Vivendo in modo vicario e protetto dalla realtà virtuale gli stati emotivi dei personaggi, il bambino ma anche l’adolescente acquisiscono informazioni rilevanti sulla propria interiorità e sulle proprie emozioni. Imparano a regolare queste ultime e cioé a comprendere quando comunicarle,controllarle e soprattutto come affrontarle.(L’Albero della Vita-L’intelligenza emotiva, G.Are,D.Minosa- L’importanza della narrazione Dr.P.Fabbri)

“L’ABBATTIMENTO DELLE BARRIERE”

07-04-2016

“L’ABBATTIMENTO DELLE BARRIERE COME STRUMENTO DI UGUAGLIANZA E DI PROGRESSO CIVILE”

le Donne disabili che trovano occupazione sono la metà degli uomini anche nei Paesi economicamente progrediti e i rischi maggiori che corrono oltre all’assunzione in sé sono il mantenimento in servizio e la collocazione in un settore quasi sempre “informale” e, se…il potenziale dei maschi disabili non viene sfruttato a quello femminile non si pensa proprio!..

” IL CIRCO DELLE ILLUSIONI…..”

24-03-2016

Avvincente rappresentazione , metaforica e deduttiva nella scelta del messaggio.

Ha raggiunto , secondo il parere generale degli spettatori e delle Autorità presenti
l’ obiettivo atteso.

Allegria e partecipazione dei ragazzi !

LOTTA ALLA LUDOPATIA :

24-03-2016

21 marzo 2016 ore 10 al Villaggio del Ragazzo
giornata formativa con il Teatro ” Il Circo delle Illusioni”

Il Sindaco di Cogorno Enrica Summariva sì è complimentata
con gli attori ,ha dichiarato il proprio impegno personale e dell’ Amministrazione Pubblica che rappresenta per ostacolare sempre di più il Gioco D’azzardo Patologico.

Al Golf Club di Rapallo per il “Programma Giovani”

07-03-2016

Programma Prevenzione Giovani : Al Golf Club di Rapallo il 03/03/ c.a. h.20
Borsa di Studio a favore dei figli delle vittime della “Torre Piloti ” a Genova
Collaboriamo per la loro crescita. alcuni sono piccoli, lo erano ancora di più quando hanno cercato risposte difficili da comprendere.

Per un obiettivo da raggiungere insieme.

12-01-2016

Consulenza Sessuale Dr.ssa Giovanna Are.

Per un obiettivo da raggiungere insieme.

12-01-2016

Studio di Psicologia , Psicoterapia , Consulenza sessuale.

Per un obiettivo da raggiungere insieme.

12-01-2016

Consulenza Sessuale ,

Psicoterapia Individuale e di Coppia.

Un aiuto efficace ed accessibile a tutti.

Settimana gratuita della Psicologia a Chiavari

08-01-2016

A Chiavari – come a Genova- la Settimana della Psicologia Gratuita: un colloquio e misurazione dell’ansia gratuiti.
Corso Millo 99/1
Dal 18 al 21 gennaio 2016

Contatti: evoluzionebenessere@libero.it
335 6766087 -337 306187
WhatsApp

Per iniziare con più leggerezza il Nuovo Anno

31-12-2015

Al Cinema , tra pochi giorni , “Il Piccolo Principe”.

(Cartoon del regista Mark Osborne.)

<È una follia condannare tutte le amicizie perché una ti ha tradito,

non credere in nessun amore solo perché uno di loro è stato infedele, buttare via tutte le possibilità di essere felici solo perché qualcosa non è andato per il verso giusto.

Ci sarà sempre un’altra opportunità, un’altra amicizia, un altro amore, una nuova forza. Per ogni fine c’è un nuovo inizio.>>

Lo Studio di ” Psicologia Psicoterapia, G.Are”

dalle ” 10 frasi più belle de piccolo principe”

SETTIMANA GRATUITA DELLA PSICOLOGIA

13-11-2015

L’Ass.ne Evoluzione : il Benessere dell’Equilibrio , in collaborazione con il Centro Chirotherapic di Genova , presenta la settimana della Psicologia:

dal 9 al 16 dicembre 2015 colloqui psicologici , individuali o di coppia, sportello d’ ascolto, misurazione di Ansia e Stress …tutto completamente gratuito!!

Abbattere le barriere

02-11-2015

In biologia esistono due generi , maschile e femminile , in psicoterapia la “faccenda” è un po’ diversa e indipendente da ciò che dice il DNA. Vale il Gender nel quale un individuo si riconosce .

Il dibattito è infuocato : polemiche e opinioni si scontrano , ogni tanto s’ incontrano …

Ma dalla discrepanza tra biologia , aspetti affettivi , vissuto individuale e influenze sociali nascono forti sofferenze , drammatici esiti ….

Violenza …

13-10-2015

La violenza sulle donne, sui bambini, la violenza assistita ,la violenza dei gesti , del linguaggio spesso abituali, cominciamo a fare sul serio..

Welfare relazionale

13-10-2015

Meno sofferenze e incomprensioni :
imparare ad essere felici !
Il Welfare Relazionale.
Chiavari,Genova,Rapallo,Sarzana.
www.aredrgiovanna.com
m.aredrgiovanna.com

Soldati Romani giocano a dadi la tonaca del Cristo

01-10-2015

I giocatori sono sempre assenti dalla vita sociale, troppo assenti , anche dal dolore degli altri!

Andrea Mantegna-Crocifissione 1459- (Parigi, Museé du Louvre)

La Roulette

01-10-2015

Tutti i giocatori completamente calamitati dal tappeto verde con le puntate , niente interessa loro , nemmeno il movimento della roulette , se ne percepisce l’ ansia .

Edvard Munch La Roulette: 1892, Oslo, Munch-museet.

Cos’è lo shoppig compulsivo

27-07-2015

Lo shopping compulsivo o “Compulsive buying” è una forma patologica caratterizzata da preoccupazioni e impulsi intrusivi e ricorrenti rivolti alla ricerca e all’acquisto eccessivo di beni spesso superflui o di valore superiore alla propria disponibilità economica.

Lo shopping impegna la persona per un tempo superiore a quello preventivato e comporta una grave compromissione del funzionamento sociale e lavorativo ma viene perseguita nonostante le conseguenze negative (sentimenti di colpa e vergogna, problemi familiari, problemi economici).

A differenza delle comuni attività di acquisto che possono rappresentare un momento di condivisione con il partner o gli amici, lo shopping patologico è un’attività che viene svolta prevalentemente da soli, una sorta di piacere privato.

Black (2007) distingue 4 diverse fasi attraverso cui si manifestano le condotte patologiche di acquisto: anticipation, preparation, shopping, spending.

Nella prima fase (anticipation) la persona sviluppa un pensiero, un impulso, una preoccupazione relativa all’acquisto di un oggetto; questo momento è spesso preceduto da sentimenti depressivi, ansia, noia o autosvalutazione.

Nella seconda fase (preparation) il soggetto organizza e prepara l’attività dello shopping individuando l’area o il negozio, gli oggetti da acquistare , la modalità di pagamento.

La terza fase (shopping) è caratterizzata dall’intensa eccitazione e gratificazione che il soggetto prova mentre sta acquistando e che culmina nell’acquisto (quarta fase “spending”). Questa fase è seguita spesso da sentimenti di depressione, vergogna e colpa.

Secondo il dr. Lorrin Koran (direttore della Stanford University), lo shopping si configura come un disturbo del comportamento quando si verificano queste condizioni:

– Quando il denaro investito per lo shopping è eccessivo rispetto alle proprie possibilità economiche;

– Quando gli acquisti si ripetono più volte in una settimana;

– Quando gli acquisti perdono la loro ragione d’essere: non importa che cosa si compri, se abiti, CD, profumi, lampade o prosciutti; ciò che conta è comprare, soddisfare un bisogno inderogabile e imprescindibile che spinge a entrare in un negozio e uscirne carichi di pacchi;

– Quando lo shopping risponde a un bisogno che non può essere soddisfatto, per cui il mancato acquisto crea pesanti crisi di ansia e frustrazione;

– Quando la dedizione agli acquisti compare come qualcosa di nuovo rispetto alle abitudini precedenti.

Al primo posto tra gli oggetti della “febbre da acquisto”, per quanto riguarda le donne, ci sono i capi d’abbigliamento, seguiti da cosmetici, scarpe e gioielli: tutti elementi riconducibili all’immagine. L’uomo, invece, predilige simboli di potere e prestigio come telefonini, computer portatili e attrezzi sportivi. In entrambi i casi, comunque, si tratta di oggetti in grado di aumentare l’autostima e la buona percezione di sé, aspetti che in tutte le forme di addiction risultano spesso fortemente compromessi.

Lo shopping compulsivo causa problemi significativi quali stress, interferenze con il funzionamento sociale e lavorativo, disagi familiari e coniugali e gravi problemi finanziari.

PRESENTIAMO IL PROGETTO “L’ALBERO DELLA VITA”

22-07-2015

“L’albero della vita” è un progetto pensato per aprire uno spazio di accoglienza, di ascolto e di consulenza specifico per quelle situazioni – oggi così frequenti – in cui il disagio psicofisico della persona è dato da una dipendenza, un disturbo dell’ansia, dello stress o da problematiche relazionali.

Accanto alle classiche dipendenze da droghe, negli ultimi anni sono proliferate nuove dipendenze da attività legali, dette “New Addictions” (Nuove Dipendenze)

Le cosiddette “New Addictions” sono tutte quelle nuove forme di dipendenza in cui non è implicato l’intervento di alcuna sostanza chimica. L’oggetto della dipendenza è, in questi casi, un comportamento o un’attività lecita e socialmente accettata.

Le nuove dipendenze (New Addicitons) o dipendenze comportamentali si riferiscono a una vasta gamma di comportamenti; tra esse le più note e maggiormente indagate sono il gioco d’azzardo patologico (GAP), lo shopping compulsivo, la dipendenza da internet connessa all’utilizzo delle nuove tecnologie, situazioni di dipendenza da lavoro e da studio, da sport per il miglioramento della forma fisica e il raggiungimento di canoni estetici (esercizio fisico e palestra, chirurgia estetica), le dipendenze relazionali (situazioni di dipendenza affettiva).

Tutti questi comportamenti, pur considerati normali abitudini della vita quotidiana, possono diventare per alcuni individui delle vere e proprie dipendenze, che sconvolgono ed invalidano l’esistenza del soggetto stesso e del suo sistema di relazioni.

Anche se non c’è assunzione di sostanze chimiche, il quadro fenomenologico è molto simile a quello della tossicodipendenza e dell’alcolismo. Spesso le “New Addictions” si combinano tra loro, o si accompagnano alle dipendenze da sostanze; molto frequente è, per esempio, l’associazione di gioco d’azzardo patologico e dipendenza dall’alcol. Si riscontrano, inoltre, passaggi da una dipendenza ad un’altra, la quale diventa sostitutiva di quella precedente. Per esempio, un soggetto che riesce ad uscire dalla tossicodipendenza, che cessando l’uso delle droghe sviluppa un’incontrollabile bisogno di giocare d’azzardo, non è realmente guarito; ha solamente spostato sul comportamento di gioco l’oggetto della propria dipendenza.

Studio di Psicoterapia a Genova

12-03-2014

Contattaci per una seduta :la nostra nuova sede di Genova è in corso Buenosaires.

Le terapie:Ipnosi,psicoterapia breve,immaginativa,cognitivo comportamentale,rilassamento progressivo.

Cellulari:337306187/ 3356766087

Le emozioni oggi….

12-03-2014

La domanda che ci poniamo adesso è:come controllo le mie emozioni forti?

Attraverso un percorso psicologico che mi aiuti ad averne conoscenza e consapevolezza.

Dott.ssa Giovanna Are

25-06-2013

I nostri studi garantiscono la massima riservatezza ed offrono un vero e proprio servizio per il tuo benessere.

Per affrontare al meglio i problemi di tutti i giorni.